viale Trieste, 19 33170 PORDENONE (I) tel. e fax ++39 0434 552174 c. 3388894652 laroggia@tin.it

 

HOME

ANNALE

ARTISTI

CALENDARIO

SEDE

STORIA

VETRINA

COLLETTIVO LINEACONTINUA

PASSEGGIATE ITALIANE

PASSEGGIATE EUROPEE

MESSA A FUOCO

rassegne di fotografia

 

COLLETTIVO LINEACONTINUA

 

TERRA DI LAVORO

 

 

GLI INTERVENTI NEL TERRITORIO

 

Acerra, Borgo Casoni, Gaeta, La banda sbanda, Muggia, Napoli a piedi,

Nocera Inferiore, San Giuseppe Vesuviano, Succivo, Terzigno

 

 27 agosto 1977 Muggia (TS)  intervento sulla pesca

Raffaele Bova, Enzo Navarra.

 

L’idea di una “FESTA DELLA RIAPPROPRIAZIONE URBANA” era stata avanzata dal Gruppo di Promozione Artistica !ARTEQUATTRO” di Trieste, che faceva capo a Pierpaolo Bisleri, da tempo vicino agli operatori che, a Napoli, avevano costituito il Gruppo di operatori estetici nel sociale denominato “AMBULANTI”.

La contiguità degli interessi aveva stimolato l’interesse di Enzo Navarra (che con Trieste aveva frequenti rapporti) che accettò l’invito e lo trasmise al Collettivo.

La collocazione alla fine di agosto rese impossibile contattare tutti e farli partecipare.

Vi aderirono concretamente, quindi, solo Raffaele Bova ed Enzo Navarra che organizzarono una performance sulla crisi della pesca; per altro percorso (ed autonomamente) da Napoli partecipò anche Annibale Oste che in quel periodo teneva buoni rapporti col Nord Est.

Successivamente, si tenne anche una tavola rotonda sull’”operare estetico nel sociale” che fu animata e coordinata da Sergio Molesi, critico qualificato e vicino ai temi proposti.

"FESTA DELLA RIAPPROPRIAZIONE URBANA" 

Muggia 27/28 agosto - 3 settembre 1977 

INTERVENTO DEL COLLETTIVO LINEACONTINUA TERRA DI LAVORO - Caserta 

Il Collettivo Lineacontinua Terra di Lavoro - Caserta - è un'aggregazione di operatori che con la sua attività estetico-politica mira a sollecitare l'attenzione e l'interesse intorno ai problemi più urgenti ed emergenti d della realtà specifica del territorio in cui opera. 

Nel corso della "Festa della Riappropriazione Urbana" realizzata a Muggia, il Collettivo propone - attraverso il segno Indico/estetico di alcuni suoi operatori - un momento di verifica e di riproposizione dei problemi relativi alle strutture economiche tradizionali, per la rivitalizzazione e la riqualificazione sociale e produttiva. 

Una barca ed una rete poste al centro della piazza Marconi richiamano alle attività storicamente fondamenta della città - pesca e cantieri navali - sulle quali pesa gravemente un'ipotesi di depauperamento e di svilimento. 

La distribuzione, nella rete, di oggetti ritagliati nella carta - pesci, barche, alberi, ecc. - mira ad evidenziare il processo di impoverimento di queste attività e di quella agricola, anch'essa gravemente minacciata. L'invito ai cittadini a partecipare alle operazioni di disegno, di ritaglio, di colorazione e di distribuzione nella rete dei vari oggetti, ha la finalità del massimo coinvolgimento possibile, intorno alla specificità di questi problemi, della cittadinanza e delle organizzazioni sociali, culturali e politiche, interessate ai problemi e competenti per responsabilità.